OPERATORI
La legge 4/2013 del 14 Gennaio 2013 sulle libere professioni permette di qualificare l'operatore shiatsu come professionista competente e attendibile, a concreta garanzia dell'utenza. Ciò attraverso il riconoscimento di associazioni e federazioni che attestano i criteri di formazione delle scuole accreditate. La Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori (FISIeO) definisce le caratteristiche degli operatori iscritti al proprio albo professionale. L'accesso al Registro Italiano Operatori Shiatsu (RIOS) è possibile presso una delle scuole accreditate, e dopo aver sostenuto un esame teorico-pratico. Il professionista è tenuto all'aggiornamento continuo ed è impegnato all'osservanza del codice deontologico e di autodisciplina.

Gli operatori dell'Associazione Shingen - Il Tocco sono professionisti diplomati e iscritti all'albo della FISIeO.
Guido Viacava
Guido Viacava
«Il percorso di avvicinamento allo shiatsu ha origine dalla ricerca personale verso una pratica che riesca ad alleggerire il senso di tensione e insoddisfazione, derivanti dalla vita quotidiana. Dopo aver provato varie proposte meditative e rilassanti, finalmente, nel 2004, approdo alla Scuola “Enso-Ji Il Cerchio” di Milano, dove frequento i tre livelli base con cui ottengo il Diploma di Operatore Shiatsu, nel 2006. L’interesse crescente verso questa arte digito-pressoria mi porta a voler approfondire la mia esperienza, iniziando il percorso formativo proposto dal Centro Shiatsu Daniele Giorcelli di Leinì (TO), che prevede 5 livelli, terminati i quali si può accedere ai 2 anni master di “Gengo Shiatsu – Il Linguaggio della Pressione”, metodo esclusivo insegnato da codesta Scuola. Nell’aprile 2011, si apre la sede a Brescia del Centro Shiatsu Daniele Giorcelli, di cui sono responsabile, e viene dato inizio ai corsi. Nel febbraio 2012, a conclusione della formazione, sostengo gli esami per il Diploma di Operatore Shiatsu Professionista, rilasciato dalla Federazione Italiana Insegnanti e Operatori (FISIeO) – Iscrizione R.I.O.S n° 1246. Da Gennaio 2013, con il riconoscimento di legge della figura professionale, svolgo a tempo pieno l'attività di terapista e termino il percorso master di “Gengo”. Nel maggio 2014, divento ufficialmente insegnante del Centro Shiatsu Daniele Giorcelli. Pratico regolarmente attività sportive, tra cui ciclismo, nuoto e subacquea. Lo shiatsu ha cambiato la mia vita, sul piano personale, prima ancora che professionale: sono sempre più convinto che si tratti di un’arte per il cambiamento!»
Manuela Burlotti
Manuela Burlotti
«Quando nel 2005 mi sono avvicinata quasi per caso allo Shiatsu, non avrei mai pensato di arrivare fin qui. Non sapevo cosa mi avrebbe dato, non sapevo chi avrei incontrato. Anzi, per dirla tutta, non sapevo nemmeno cosa fosse lo Shiatsu. Volevo solo imparare dove mettere le mani e come muoverle su mia figlia, quando mi diceva di avere mal di testa. E così mi capita in mano, tramite un amico (avete presente la persona giusta al momento giusto?), il volantino della Scuola “Enso-Ji Il Cerchio” di Milano, dove inizio la mia avventura, conseguo il diploma di operatore Shiatsu nel 2007 e frequento il Master. Incuriosita ed affascinata non capivo come una semplice pratica di pressioni corporee potesse infondere il benessere, e non solo in chi riceveva il trattamento, ma anche in me che lo eseguivo. Sentivo di essere entrata in un percorso di consapevolezza, che mi metteva in profondo contatto con gli altri e soprattutto con me stessa. Spinta dalla mia passione per questa pratica nel 2011 ho deciso di frequentare la Scuola Centro Shiatsu Daniele Giorcelli di Leinì (TO), dove, nel dicembre del 2015, ho conseguito il Diploma della Scuola e superato l’esame della FISIeO (Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti ed Operatori), diventando professionista dello Shiatsu iscritta al RIOS (Registro Italiano Operatori Shiatsu)»